top of page

Le parrocchie, gli oratori, le polisportive sono luogo di vita e passaggio per tante persone che abitano il quartiere e che spesse volte cercano un aiuto, non solo economico.

Non possiamo quindi ignorare come il collaborare con cooperative, associazioni e enti del territorio sia fondamentale per poter favorire percorsi di accompagnamento a una migliore condizione di vita di chi ci è prossimo. Vogliamo essere presenza viva e costante ,  questo interpella il nostro essere comunità cristiana. Gli spazi dell'oratorio e della parrocchia sono sempre più spazio di prossimità e ascolto.

Se ti interessa coinvolgerti nei progetti territoriali contattare: Silvia Carlini.

Rete di contrasto della povertà minorile 

Il presente accordo, condiviso nelle sue linee generali da tutti i referenti delle reti di quartiere già attive sul progetto QuBì, è stato poi declinato in modo specifico nei diversi Municipi, in risposta alle esigenze dei diversi territori e tenendo conto della loro storia di lavoro comune. le Parti hanno congiuntamente definito e intendono promuovere - in continuità con il Programma QuBì (sia come reti di contrasto dei quartieri Gratosoglio e Stadera sia come Rete di scuole e doposcuola del Municipio 5, entrambe promosse dal programma QuBì) e con l’avviso del Comune di Milano di co-progettazione per un modello di welfare territoriale volto al contrasto della povertà di famiglie con minori - una rete di contrasto della povertà delle famiglie con minori nei quartieri Stadera, Gratosoglio, Vigentino, Tibaldi e in tutto il territorio del Municipio 5 (di seguito definita rete di contrasto della povertà minorile - Municipio 5) , le cui caratteristiche, finalità e modalità operative vengono concordate attraverso un percorso di co-progettazione e sviluppo della rete municipale. Con la presente (di seguito “Accordo”) le Parti intendono regolare i rapporti riferibili alla gestione e sviluppo della rete di contrasto della povertà minorile - Municipio 5; Le organizzazioni che promuovono l’Accordo hanno o sede legale o almeno una sede operativa, e in tutti i casi sviluppano progetti e servizi nel territorio del Municipio 5. La rete di contrasto della povertà minorile - Municipio 5, composta da enti, organizzazioni, scuole e presidi con un radicamento di lungo corso nel territorio, si pone l’obiettivo di migliorare la qualità della vita degli abitanti del territorio e di accompagnare i processi di uscita da situazioni di ingiustizia sociale e di emarginazione, innescando e favorendo la cooperazione tra enti del privato sociale, associazioni, Fondazioni, ONG, società sportive, parrocchie, scuole, cooperative in stretta collaborazione con le istituzioni, allo scopo da un lato di prendersi cura delle fragilità e dei bisogni emergenti e dall’altro in un’ottica promozionale, comunitaria e partecipativa per gli abitanti stessi del Municipio 5

Leggi il testo completo dell'accordo

Progetto Caleidoscopio

Il progetto, della durata di 30 mesi, è finalizzato al sostegno, al rafforzamento e all’ampliamento della comunità educante del quartiere Gratosoglio in Milano. Si vuole potenziare il sistema di relazioni nato dalla collaborazione tra diverse realtà che hanno negli anni realizzato progetti e proposte educative. Ci proponiamo di attivare azioni che puntino alla presa di coscienza “dell’essere insieme”. Caleidoscopio vuole proporre una specifica formazione a tutti gli attori della comunità educante, lavora affinchè la comunità possa evolversi e allargarsi comprendendo anche le diverse comunità culturali del territorio rendendole protagoniste della proposta educativa. Si propongono tavoli di progettazione e la formalizzazione di patti educativi di comunità; si riqualificano e valorizzano gli spazi del quartiere che dalla stessa comunità possano essere utilizzati e si ritiene importante dar vita a momenti di confronto con altre realtà cittadine che hanno individuato buone prassi. 

Leggi il testo completo del progetto

bottom of page