top of page

Il Canarino incantato: vita comune ai Ronchetti

Siamo Chiara, Giovanni e Andrea, ci siamo trasferiti questa settimana nella canonica della Chiesa SS. Pietro e Paolo ai Tre Ronchetti, per vivere un’esperienza di vita comune che durerà fino a questa estate.

 

Cosa facciamo?

Da diversi anni sono attive nella Diocesi di Milano alcune esperienze di fraternità per i giovani che desiderano vivere un periodo, più o meno lungo, in una dimensione comunitaria. La proposta è semplice: ciascuno continua i propri impegni di studio e lavoro, ma si condividono tempo e spazi quotidiani, della vita a casa e nel territorio, con la nuova piccola comunità che viene a crearsi. Inizia così anche il progetto di vita comune in questa comunità pastorale: noi siamo pronti per iniziare!


Chi siamo?

Ci presentiamo in breve, in attesa di incontrarvi di persona!

Sono Chiara, ho 24 anni, vengo da Pioltello, sto per concludere la laurea magistrale in Lingue e Letterature Straniere all’università Statale di Milano: sto studiando per diventare insegnante di lingue alle scuole superiori. Sono stata capo scout nel mio gruppo a Pioltello, mi interessa il mondo della scuola e dell’educazione. Ho deciso di accettare questa proposta perché stavo cercando un modo di vivere la quotidianità un po’ diverso dal solito: un modo per incontrarmi con altri ragazzi, un modo per stare insieme e ritrovarsi in modo semplice e condividere le giornate, i momenti di preghiera, un modo per lasciarsi coinvolgere nelle attività del territorio e da chi lo abita.

Sono Giovanni, ho 23 anni e vengo da Reggio Emilia. Ho iniziato a studiare a Milano a settembre dell’anno scorso Biologia applicata alla ricerca biomedica. Trasferirsi non è stato facile e nell’ appartamento che ho trovato mi sono sentito molto solo, nonostante fossimo sette persone. La ricerca di nuove persone e nuovi stimoli per arricchire la mia fede lontano da casa mi ha portato a conoscere le esperienze di vita comune già presenti, e poi la proposta di iniziarne una in prima persona. Ǫuello che spero è di trovare un nuovo posto da poter chiamare Casa con nuove persone che abitino le giornate.

Sono Andrea, 34 anni, di Milano. Dopo oltre 13 anni di lavoro continuativo ho avuto la necessità di prendermi una pausa per capire dove stavo andando e dove volevo andare. Nel frattempo ho coltivato le mie passioni e sto cercando di valorizzare il mio tempo dedicandolo alla ricerca di quel qualcosa che cerchiamo tutti ma che nessuno sa cos'è. Sono qui per questo e per fare un'esperienza fuori dal comune che potrà portare a mettermi in gioco e, in qualche modo, a crescere.

 

Desideri per il futuro

 Ci piacerebbe che questo progetto possa essere sempre più aperto a tutti e che la nostra “casa” sia un luogo di accoglienza: per chi desidera venire a trovarci per un caffè, per chi ha bisogno di “staccare” dalla vita frenetica e vuole prendersi una settimana per sé, per chi vuole provare a vivere per qualche mese con noi questa avventura!

 

169 visualizzazioni1 commento

1 Comment


Bellissima esperienza, verrò a trovarvi senz'altro per un caffè ... buon cammino

Nonna Gio

Like
bottom of page