top of page

Il Canarino Incantato: Anthropology Day a Gratosoglio II edizione

Una serie di eventi venerdì 16 febbraio e sabato 17 febbraio ha attraversato Gratosoglio e l'antropologia è divenuta davvero qualcosa di pubblico e condivisibile perché si è fatta INCONTRO. Gli eventi sono stati organizzati infatti nella cornice del World Anthropology Day, un evento a risonanza mondiale che vuole far uscire l’antropologia dall’accademia per farla approdare nelle strade. L’antropologia mostra infatti come stare nella differenza e nella diversità, come l’ascolto sia fondamentale per comprendere, come non c’è giusto o sbagliato.

Venerdì sera a Spazio Baroni 85 il gruppo Dymons seguito da Eliana Gintoli si è esibito per la prima volta! Eliana organizza infatti laboratori musicali di inclusione per ragazzi e ragazze che abitano il territorio, attraverso lo strumento musicale si dà la possibilità di appassionarsi a qualcosa e non vivere per strada. Elena Galimberti ha raccontato cosa vuole dire educare lo sguardo e ha presentato così la mostra di fotografie dopo i laboratori che ha tenuto in quartiere. Note e colori hanno accompagnato le persone a scoprire il bello nelle venature della periferia. Un grande grazie ai musicisti, alle musiciste, ai fotografi e alle fotografe che abitano il territorio!

Sabato mattina all' Istituto Comprensivo Statale Arcadia si è tenuto un incontro sul dialogo interreligioso. È stata occasione per capire come il contesto multireligioso e pluriculturale interroghi la scuola e come il dialogo è la via per comprendere e valorizzare le diversità, insite in ogni essere umano . Grazie al professor Antonio Cuciniello , Brahim Bkhati , l'imam Missaoui Abderrahman, Assadi Mohamed, don Davide Bertocchi e la 1 H abbiamo visto come è possibile intraprendere strade di fraternità e pace a partire dal documento di Abu Dhabi.

Al pomeriggio c'è stata la passeggiata itinerante di Gratosoglio che ha permesso di scoprire le realtà del quartiere grazie agli occhi di chi la vive e ci opera. Grazie a Carlo, Francesco, Bianca, don Paolo , Chiara della Cooperativa Sociale Lo Scrigno Onlus , Pino della Pugilistica Domino per aver dato voce e volto a difficoltà e gioie del territorio!

Tutto si è concluso poi sulle note di Battisti intonate da Moreno presso Il Ristoro Delle Rane & Ranokkio ai Ronchetti.

L'anthropology day è stato a quindi modo per dare voce e fare luce alla complessità di Gratosoglio e dell'umano! Diventa per me occasione per capire sempre più cosa vuole dire essere e fare qui e quindi pretesto per raccontare e raccontarmi attraverso l’organizzazione di eventi che coinvolgono tanti volti e tante storie che, come in un mosaico, sono tassello di un’ opera silenziosa di Bene.

Un grande grazie a chi crede nelle piccole cose come questi momenti pieni di generativita' perché fatti di relazione e quindi di umano! Grazie a chi ha partecipato.

All'anno prossimo!


Silvia


131 visualizzazioni1 commento

1 комментарий


Complimenti a Silvia Carlini. Anche quest'anno il nostro territorio è stato uno scenario dedicato all'iniziativa Anthropology day. Eventi che ci hanno arricchito e offerto l'opportunità di conoscere meglio i luoghi che frequentiamo abitualmente. Io voglio ringraziare in particolare Carlo per averci fatto da guida raccontandoci storie e persone. Lui, colonna storica del Gratosoglio!

Лайк
bottom of page