top of page
Cerca

Siate cacciatori di stelle, esploratori di sentieri di felicità inedita.



Dio non ha nessuna Volontà per l’uomo che non nutre desideri Dio non dà pace a chi non cammina inquieto Dio non si rivela a chi non ha il coraggio di incappare in qualche imprevisto Ecco perché spesso mi trovo a pensare, soprattutto per il mondo giovanile, alla necessità di una “pedagogia del graffio”: solo graffiando, fendendo fino a bucare l’inconsistenza delle coscienze, assopite dal nulla travestito di sazietà, e accendendo la domanda e il bisogno di Dio, sarà possibile restare pronti a una qualche sua manifestazione. Con la festa dell’Epifania si inaugura un tempo liturgico in cui ci viene presentata questa – solo in apparenza – dialettica fra Rivelazione di Dio e ricerca della creatura. Prendendo spunto dal brano di giovedì scorso vorrei rivolgere a me stesso, alle mie comunità e a chi legge, qualche augurio per l’anno che è appena iniziato. Ti auguro di guardare spesso in alto; come i Magi che scrutavano il Cielo perché non si accontentavano dello status quo e di quanto la vita aveva già loro dato e, probabilmente in abbondanza. E in quel Cielo apparve una Stella che corrispondeva al loro desiderio di felicità Una Stella che non dava risposte ma che obbligava a mettersi in cammino. In questo tempo in cui dobbiamo obbedire ad una logica che ci ripiega sull’attimo presente e a tenere fisso lo sguardo a terra, senz