Cerca

Grazie per le Suore di Maria Bambina, le loro Sante fondatrici e la loro carità

Pubblichiamo l'omelia di don Alfredo nella Messa di giovedì 20 maggio, a Maria Madre della Chiesa, in occasione della memoria liturgica delle sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa, fondatrici delle Suore di Carità dette di Maria Bambina (in realtà cade il 18 maggio, giorno anniversario della loro canonizzazione, avvenuta nel 1950, ma le nostre suore potevano essere presenti tutte e cinque solo due giorni dopo).


Stiamo celebrando l'Eucaristia: grazie!


Con la Chiesa diciamo grazie a Dio per il dono del carisma della carità che le sante Bartolomea e Vincenza hanno saputo vivere e trasmettere a migliaia di donne che in tante parti del mondo ancora oggi offrono la testimonianza all'amore di Dio nel servizio d'amore dei fratelli.


Con la vostra congregazione diciamo grazie a Dio perché anche in tempi così complicati il riferimento all'esempio delle sante Bartolomea e Vincenza ha offerto la possibilità di gustare e far gustare la gioia del Vangelo di Gesù, quella che niente e nessuno potrà togliere, neanche la pandemia o la morte.


Con voi e per voi, sr Maria Angela, sr Agnese, sr Brigida, sr Monica, sr Rosemary, diciamo grazie a Dio per il dono della sua Parola che ha acceso nel vostro cuore la sete dell'amore per lo Sposo e il desiderio di scrutare e seguire i suoi passi sempre ... soprattutto riconoscendoli nelle vicende dei fratelli e nella sorelle più poveri.


Diciamo grazie a Dio che vi ha reso capaci non solo di condividere con noi le fatiche e le attese di questo ultimo anno di pandemia, ma perché ci avete dato un esempio di premura nella cura di sé e degli altri, anche con il sacrificio di mettervi da parte in alcuni servizi o nel dedicarvi agli altri in situazioni a rischio - come in ospedale e nella scuola - come nel prendere parte alla preghiera e alle lacrime per le sofferenze delle famiglie dove la malattia e la morte hanno colpito duramente.

Grazie per le parole di conforto e di speranza, che avete detto e scritto, attraverso le quali lo Spirito Consolatore si è riversato nei cuori dei piccoli, dei grandi, degli anziani, dei poveri...


Infine diciamo grazie a Dio per i molti modi coi quali siete riflesso del suo amore di Padre e Madre per il mondo.

Dio ha tanto amato il mondo da mandarci suo Figlio Gesù... gli apostoli... le sante Bartolomea e Vincenza... voi sorelle: ciascuna unica e irreperibile, ciascuna preziosa a Dio e a noi. Grazie Signore!


Siamo nel mese di maggio e prendo in prestito le parole di un grande stimatore delle suore per formulari un augurio: 'A Maronna v'accumpagni! 🙄

221 visualizzazioni0 commenti